CONTRO ARRESTI E PERQUISIZIONI PREVENTIVI, SOLIDARIETA’ ALLA LOTTA NO TAV !

libertà per tutti i notavScagliare pietre o razzi contro i poliziotti, per la magistratura, corrisponde ad un atto di “terrorismo” per sovvertire le istituzioni “democratiche” dello stato.                                                                                Sono indagati anche gli ambientalisti per procurato allarme per aver diffuso un documento di denuncia su comportamenti non ritenuti regolari in una zona di frane della Maddalena.

Il ministro dell’interno, Alfano Angelino, aveva già annunciato che avrebbe richiesto il pugno duro contro i no tav.

Fare sciopero e bloccare le merci nella logistica corrisponde ad un reato penale, anche se dall’altra parte del cancello ci sono mafiosi ed evasori, a cui lo stato dice, ma lo dice solamente, di dare la caccia.  Per questo 22 compagni sono accusati, dai magistrati fascisti di Busto Arsizio, nel processo di Origgio di “crimini infamanti”: non aver avvisato il questore tre giorni prima di fare l’assemblea o di organizzare lo sciopero, di aver occupato una strada chiusa, ecc. Continua a leggere

Annunci

Ciao Vincenzo!

sanitàPubblichiamo il comunicato dei delegati s.i. Cobas dell’ospedale di Rho , in merito all’ ennesima passerella di politici ad uso e consumo dei mass-media.            Le problematiche per i lavoratori e la cittadinanza che usufruisce dei servizi sanitari rimangono invariati. Come sempre!

Comunicato:

Il 22 luglio l’Assessore alla Sanità lombarda Dott. Mantovani presenzierà all’Ospedale di Rho per l’inaugurazione della nuova Radiologia, Centrale di sterilizzazione e Mensa. Inoltre accompagnerà anche l’inaugurazione della Sala Conferenze che verrà dedicata  ad un medico Cardiologo deceduto due anni fa mentre era in servizio e che la stessa Azienda ha definito “un eroe!”   A tale proposito ci sorgono spontanee le seguenti considerazioni.
Ci sembra di vederlo, il nostro amico Vincenzo, guardarvi uno ad uno e con il suo sorriso ironico e contagioso, mandarvi a quel paese! Continua a leggere

SOLIDARIETA’ E VICINANZA AI PUNKREAS! Anche i nostri sputi annaffieranno quella aiuola !

Supporters cheer and wave flags during the annual meeting of the Lega Nord, Northern League party, in Pontida, Italy, Sunday, June 1, 2008. The Lega Nord (Northern League for Independence of Padania) advocates the transformation of Italy into a federal State with greater regional autonomy especially for the Northern regions. (AP Photo/Alberto Pellaschiar)Anche i nostri sputi annaffieranno quella aiuola 

Abbiamo letto in questi giorni con stupore, ma non troppo, della polemica nata dopo l’esibizione dei Punkreas al Rugby Sound di Parabiago. Noi stiamo con i punkreas.
Ancora una volta i nostri cari leghisti in cerca di consensi ormai perduti hanno dimostrato la loro ottusità e ignoranza. Continua a leggere

DIVERTIMENTO E LOTTA! Il Collettivo la Sciloria verso il Together Fest 2013 12-13-14 Luglio a Lainate

togetherA5 ULTIMOSe c’è una questione che oggi riguarda direttamente tutti i comuni del nostro territorio questa è di sicuro la desertificazione sociale nella quale ci troviamo a vivere.

Il progressivo svuotamento dei centri cittadini a favore di nuove zone residenziali, con la conseguente sparizione di aree verdi e agricole, la creazione di zone commerciali sulle maggiori arterie stradali, quindi raggiungibili quasi esclusivamente da automobili e altre “grandi opere” stanno riducendo un territorio già fortemente cementificato in un

unico grande agglomerato urbano che da Milano si estende a Malpensa senza discontinuità. Expo 2015, il progetto di trasformazione dell’ex area Alfa Romeo in un futuro centro commerciale che interesserà svariati comuni sono un chiaro esempio dell’asservimento della politica agli interessi dei grandi gruppi commerciali a discapito della qualità delle nostre vite. Continua a leggere

GRANAROLO: GLI OPERAI CHE NON SI PIEGANO

granarolo012Riuscitissimo sciopero alla Granarolo di Bologna.

Fin dalle ore 3,00 di sabato 29 giugno si sono formati i primi presidii davanti ai cancelli.

Poi, in un susseguirsi pressocchè ininterrotto, sono arrivati pulmann carichi di lavoratori in lotta: a partire dalle principali

logistiche della provincia, poi di Piacenza, Milano, Brescia, Verona, Padova, insieme a compagni e lavoratori provenienti, oltre che da queste località, da Bergamo, Modena, Reggio Emilia, e pure da Napoli. Nutrita presenza di giovani compagni del “Crash” di Bologna. In altre località i compagni e gli attivisti del Si-Cobas hanno organizzato campagne di boicottaggio dei prodotti Granarolo. Continua a leggere