Sabato 1 febbraio, a Bologna corteo dalle 15 da piazza dell’Unità

174959593-1f73dd93-a70e-4dfb-88d6-d3df3b81eac2Il Collettivo la sciloria aderisce e partecipa al corteo Bolognese in solidarietà con i lavoratori della Granarolo, caricati e arrestati gli scorsi giorni.

Da Milano partiranno 2 pulman. Sotto riportiamo il comunicato del Si Cobas.

Comunicato si cobas:

Polizia e carabinieri hanno caricano ed arrestano i lavoratori e i solidali in presidio davanti alla Granarolo; la Mafia delle cooperative aggredisce e pesta un militante del SI Cobas con l’avvertimento “basta assemblee, basta scioperi”;  Electrolux chiede il dimezzamento dei salari per non licenziare:

facce diverse di un’unica offensiva antioperaia volta a colpire lalibertà di sciopero, ridurre i salari, ed imporre più sfruttamento.                        

La lotta dei facchini contro l’impero Granarolo-LegaCoop è una lotta che riguarda tutti i lavoratori.
Sono stati licenziati in 51 perché hanno scioperato contro il taglio del 50% dei salari. Sono stati licenziati per impedire che un sindacato autorganizzato, il SI Cobas, entrasse in azienda ad organizzare gli operai. Continua a leggere

Annunci

REPORT DELL’INCONTRO CON L’ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI.

994396_1396299607281681_1949403438_nGiovedì 23 Gennaio, accompagnati da un presidio di cinquanta disoccupati e precari, abbiamo presentato all’assessore Maria Chiara Cozzi un progetto per uno sportello legale di supporto a chi si trova a rischio sfratto.

Il progetto pone in modo formale le reali esigenze di chi in questi mesi ha dato vita al comitato,                                                           nasce da un’esperienza diretta di auto-organizzazione che scavalca il modello assistenziale attuale e si caratterizza perciò come strumento collettivo di emancipazione da una condizione imposta di subalternità e povertà.

Questa peculiarità del progetto è dunque espressione del metodo organizzativo del comitato basato sulla partecipazione dei soggetti interessati e non sulla delega a singoli, organizzazioni o istituti religiosi. La rotta da seguire la decidiamo collettivamente in assemblea e l’ autorganizzazione è la nostra bussola. Continua a leggere

GRANAROLO: I PADRONI E LA POLIZIA NON FERMERANNO LA LOTTA!

imagesOggi pomeriggio a Bologna, davanti alla Granarolo, la polizia ha attaccato duramente i picchetti che i lavoratori del SiCobas ed i compagni solidali attuavano da giorni per esigere il rispetto degli Accordi a suo tempo firmati da padroni ed istituzioni: IN PRIMO LUOGO IL REINTEGRO AL LAVORO DEI LICENZIATI PER RAPPRESAGLIA L’ESTATE SCORSA!

Nell’attacco proditorio sono stati usati anche gas urticanti. Tutto questo ha causato ferimenti e malori ai dimostranti, andando ad aggiungersi alle aggressioni effettuate nei giorni precedenti.

Dopo aver svolto essa stessa il lavoro di “facchinaggio” caricando sui suoi furgoni il latte Granarolo, mostrando così il suo ruolo servile verso Calzolai -il padrone della Lega Coop- la polizia ha aggredito i compagni, attuando anche due arresti: un lavoratore della Susa ed uno della DHL.

Il picchetto ha resistito alle cariche finché ha potuto, ricomponendosi poi ordinatamente, senza abbandonare il campo. La polizia si è schierata davanti ai cancelli, a “guardia” degli interessi padronali.

E’ chiaro ora anche a chi non vuol vedere e capire il vero ruolo di tutte le istituzioni, che hanno inutilmente cercato di far credere, in tutti questi mesi, di cercare una “ricomposizione” della vertenza. Continua a leggere

SOLIDARIETÀ AGLI IMPUTATI PER LA LOTTA ALLA BENNET DI ORIGGIO – Ven. 24 ore 9.30 presidio fuori dal tribunale di B.Arsizio –

1377629_730370696977106_685887925_nVenerdì 24 gennaio 2014 ore 9.30, Presidio fuori dal tribunale di Busto Arsizio

Sono riprese presso il Tribunale di Busto Arsizio le udienze del processo che vede imputati 20 compagne e compagni del sindacalismo di base e del Coordinamento di sostegno, solidali con la lotta dei lavoratori delle cooperative in appalto ai magazzini Bennet di Origgio iniziata nel mese di luglio del 2008 e durata diversi mesi.

Una dura lotta autorganizzata, risultata vincente, che ha conquistato un deciso miglioramento delle condizioni salariali e normative, che ha rotto l’onnipresente condizione di sfruttamento e schiavitù presente negli appalti della logistica, che ha costretto la cooperativa datrice di lavoro a reintegrare un operaio arbitrariamente licenziato per l’adesione al sindacalismo di base e che ha visto tutti i lavoratori riappropriarsi di quanto negli anni sottratto loro in termini di diritti, salario e sicurezza. Continua a leggere

VOGLIAMO CIO’ CHE CI SPETTA! – GIOV. 23 ORE 18 PRESIDIO SOTTO IL COMUNE DI NERVIANO –

1522209_1410776712500637_1140198405_n

Di seguito il comunicato del comitato:

Giovedì 23 Gennaio alle ore 18 ritorneremo sotto il comune di Nerviano.

Lo scorso 5 Dicembre abbiamo incontrato l’assessore alle politiche sociali del comune di Nerviano, al quale abbiamo presentato la nostra piattaforma rivendicativa.
Nel lungo confronto avuto, l’unico punto su cui l’assessore maria chiara Cozzi alla presenza del sindaco e di altri assessori, si è impegnata a concedere riguardava la concessione di una sede per portare avanti le attività del comitato.
Continua a leggere

SOLIDARIETÀ A FABIO! – Domenica ore 11 Assemblea nazionale al csa Vittoria –

imagesIeri 14/01 e’ stato aggredito vigliaccamente Fabio, un compagno del Si cobas da sempre in prima fila al fianco dei lavoratori e nelle lotte dei facchini.

Il messaggio e’ chiaro: basta scioperi nella logistica.

Da tempo padroni e istituzioni provano a fermare il movimento dei facchini, che da anni attraverso scioperi reali ottiene avanzamenti dal punto di vista salariale e dei diritti.
Fogli di via, denunce, cariche della polizia, aggressioni ai delegati dentro i magazzini e adesso un’infame attacco in stile mafioso.

Siamo certi che non sentiremo l’indignazione dei democratici o dei professionisti dell’antimafia, troppo “distratti” a parlare nei salotti o a prendere ingenti finanziamenti e immobili dallo stato. La mafia non è altro che uno dei bracci armati dello stato e per questo colpisce chi mette in discussione questo sistema attraverso le lotte. Continua a leggere

[Corte Popolare] SABATO 18/01 CENA LUCANA + CONCERTO CON I VOODOO CHILD

imagesRN5S91VICon il nuovo anno ritornano le cene della Corte Popolare, Sabato 18 Cena Lucana + Concerto dei Vodoo Child (Rock-Blues +Tributo a jimi Hendrix)

Il menù come sempre è dei migliori:

ANTIPATI: Bruschetta con fagioli Pane farcito con pancetta, bologna e olive (fatto in casa) Calzone ripieno di verdura

PRIMO Ferricelli con mollica di pane con spolverata di peperoni cruschi

SECONDI (Piatto unico)
Peperoni Ripieni (salame, olive e peperoni) Per i vegetariani senza salame (solo su richiesta) Rafanata con formaggio uova e rapano Polpetta con patate e cavolfiore
Dolce
Calzone con crema di castagne + Strufoli
Il prezzo? Solo 10 Euro…
Non potete mancare!

Ore 20.00 Cena a seguire concerto con i Voodoo Child

prenotazioni a : lasciloria@yahoo.it (specificare i vegetariani)