Chi vive a Bagnoli già lo sapeva , Chi la viveva ed è morto a causa dei veleni l’ha scoperto sulla sua pelle

imagesPubblichiamo il comunicato del Laboratorio politico Iskra  , in merito alla vicenda del sequestro dell’area ex-Italsider ed ex-Eternit .  Lo pubblichiamo non solo perché condividiamo in pieno l’analisi e la piattaforma rivendicativa , ma anche perché crediamo che essa possa essere applicata in pieno anche  sul nostro territorio.

Da anni nella provincia nord- ovest milanese sono in atto speculazioni edilizie , su terreni  di ex fabbriche che hanno inquinato per decenni il territorio e che andrebbero bonificati . Dalla costruzione di Fiera Milano a Expo 2015 fino all’area alfa di Arese; industriali, costruttori e amministratori locali stanno facendo profitti devastando il territorio senza bonificare nulla.

Oggi siamo impegnati nell’opposizione al piano devastante che interessa l’area ex Alfa Romeo , nel quale  si sta aprendo la fase del referendum cittadino in cui metteremo in campo tutti gli sforzi per la riuscita positiva.

Siamo però convinti che questo da solo non basta , dobbiamo essere in grado di costruire un’opposizione di classe a questo piano speculativo rivendicando prima di tutto : Che i soldi vengano spesi per creare posti di lavoro per disoccupati cassintegrati e che chi ha fatto profitto sull’area si accolli i costi della bonifica.

A BAGNOLI NON C’E’ MAI STATA BONIFICA

Il principio che deve passare: Chi ha inquinato deve pagare! Continua a leggere