CONTRO IL DIVIETO DEL DIRITTO DI SCIOPERO, SABATO 1 GIUGNO CORTEO A BOLOGNA – Ore 15 Piazza Nettuno –

fotoPadroni e stato attaccano le lotte dei facchini per fermare il movimento della logistica.                                    La commisione di garanzia sugli scioperi su mandato di legacoop ha emesso una dichiarazione nel quale dice che i prodotti Granarolo , coop e della grande distribuzione saranno soggetti alle limitazioni di sciopero come avviene nei trasporti pubblici.                                   Tradotto in pratica vuol dire che , i facchini non potranno più scioperare quando vogliono e non potranno più attuare il blocco delle merci come avviene in qualsiasi altro sciopero.

E’ evidente l’attacco politico al ciclo di lotte nella logistica , un’attacco mirato a limitare il diritto di sciopero anche nelle future lotte operaie.
COSTRUIAMO UNA CAMPAGNA NAZIONALE CONTRO IL DIVIETO DEL DIRITTO DI SCIOPERO , PRIMO APPUNTAMENTO SABATO 1 GIUGNO A BOLOGNA.

DA MILANO PULMAN ALLE ORE 12.00 DA P.CORVETTO – per prenotare i posti mandateci un messaggio su fb o alla mail lasciloria@yahoo.it

Dal 1 Maggio verso lo sciopero Generale della logistica.

576704_3489618391472_1001842703_33227116_1702331905_nIl Primo Maggio si sono svolte diverse iniziative di lotta e di organizzazione da parte dei facchini della logistica. Milano , Bologna e Piacenza hanno visto centinaia di facchini in corteo e in Assemblea per preparare al meglio la data dello sciopero generale del settore indetto per il 15 Maggio.

Una data importante che dopo quella del 22 Marzo , segna un’avanzamento significativo della lotta per il contratto nazionale.

Pubblichiamo alcuni link con il comunicato del S.I. Cobas e l’aggiornamento dai due fronti di Lotta Bolognesi. Alla Granarolo e alla Coop Adriatica.

COMUNICATO SI COBAS SUL 1 MAGGIO

Bologna: dal tramonto all’alba ai cancelli della Granarolo e della Coop